Gentile Utente,
vogliamo ricordarti, nel caso tu non abbia ancora aderito all’iniziativa di RimborsoPensioni.it che ci sono ancora pochi giorni utili per usufruire del diritto della rivalutazione futura della tua pensione e per esigere che ti vengano riconosciuti gli arretrati dovuti senza perdere alcun rateo come succederebbe dal 2017.

Infatti, entro il 31 dicembre 2016, è necessario inviare la lettera di diffida alla sede INPS di Roma per interrompere ogni termine di prescrizione degli arretrati dei ratei pensionistici.

Potete scaricare direttamente il modello che, una volta compilato, andrà inviato all’INPS (l’indirizzo è presente sul modello) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, direttamente a questo link. https://www.rimborsopensioni.it/ricorso-pensioni/.

Vi ricordiamo che interrompere la prescrizione non significa ricorrere.

L’invio della diffida è solo il primo passo. A questa deve fare seguito il ricorso (con RimborsoPensioni.it o con chi voi riteniate idoneo ad aiutarvi in questo percorso) per non essere coinvolti in un eventuale nuovo provvedimento di legge che, a seguito di una nuova sentenza della Corte Costituzionale, potrebbe ridurre il numero degli aventi diritto all’applicazione della sentenza.


APPROFONDIMENTI

Leggi l’articolo a cura di Giovanna Mezzana pubblicato su “Il Tirreno” edizione di Empoli del 29/11 che parla della prescrizione e di RimborsoPensioni.it:

“Pensioni, per avere il diritto di ricevere gli arretrati serve una lettera”

Di seguito trovate inoltre alcuni link a video che vi aiuteranno a comprendere meglio cosa significa interrompere la prescrizione e perché conviene fare ricorso per ottenere la rivalutazione della tua pensione:

La prescrizione: https://www.youtube.com/watch?v=FccKCCU11os
Perché conviene fare riscorso: https://www.youtube.com/watch?v=rNdMwOEIxKg

Lo staff di RimborsoPensioni.it

Condividi questa pagina:
Share on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Facebook