Adesioni fino al 15 febbraio 2018 e 5000 volte grazie!

Continua il cammino di RimborsoPensioni.it verso la Corte Europea dei Diritti dell’ Uomo e continua con un sentito GRAZIE verso tutti coloro i quali non si sono lasciati scoraggiare dalle informazioni contrastanti più volte riportate dai siti internet di varie associazioni, notizie incomplete sui quotidiani e  da svariate comunicazioni sindacali. Un grazie quindi agli oltre 5000 ricorrenti, ad oggi, che  facendo fede al principio per cui l’ INFORMAZIONE è la prima difesa dei propri diritti hanno voluto aderire per portarli avanti.

Sono molte le richieste che ci stanno pervenendo e per dare la possibilità a tutti di ricorrere abbiamo deciso di prorogare il termine di chiusura delle adesioni al 15 febbraio 2018 ma quasi sicuramente non potremo prorogarlo oltre visti i tempi tecnici di preparazione dei ricorsi e il termine di legge per presentarli ( sei mesi dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della sentenza 250/2017 della Consulta).

Perché ricorrere:

1)  Un giudice sovranazionale è l’ultima possibilità per ottenere giustizia ( con la Corte Costituzionale si sono concluse le vie interne)

2)  Per le sentenze della cedu non vale il principio degli effetti “erga omnes” , i benefici in caso di vittoria varranno solo per i ricorrenti

3)  Non ci sono spese di soccombenza, la cifra iniziale che vi trovate a dover investire sarà l’unica cifra persa in caso di esito negativo, infatti come da regolamento europeo la Corte Europea dei Diritti dell’ Uomo non può condannare il privato cittadino al pagamento delle spese.

4)  L’ eventuale risarcimento /indennizzo che verrà riconosciuto in caso di esito positivo sarà esentasse

5)  Lo stato che viene condannato dalla Cedu è obbligato a rispettare ed eseguire le sentenze

Detto questo vi chiediamo collaborazione:

1)  Se già avete aderito non scriveteci per chiederci se abbiamo ricevuto la vostra pratica, sarà nostra cura comunicarvelo tramite invio di fattura elettronica all’ indirizzo di posta elettronica che ci avete fornito e con le credenziali potrete controllare l’andamento della vostra pratica direttamente dall’ area riservata dedicata.

2)  Se ci avete inviato modulistica integrativa sarà nostra cura provvedere ad inserirla nei modi e nei tempi opportuni.

3)  Se NON CREDETE in questa iniziativa NON PERDETE TEMPO A RISPONDERE ALLE NOSTRE COMUNICAZIONI, il vostro silenzio sarà per noi sufficiente.

4)  Se non volete ricevere più comunicazioni di RimborsoPensioni.it e siete iscritti al sito PROVVEDETE voi stessi a cancellare la Vostra iscrizione cliccando sul link che trovate in fondo a tutte le nostre Newsletter.

 


 

Scopri l’ indennizzo che potresti ricevere in caso di esito positivo:

https://www.rimborsopensioni.it/calcolo-rimborso-pensione/

Scopri come fare ricorso:

https://www.rimborsopensioni.it/ricorso-pensioni/

 

lo staff di  RimborsoPensioni.it

 

2018-01-26T11:47:54+00:00 26 gennaio 2018|News|